La ferrovia «Direttissima» Bologna-Firenze


Scala 1:75.000

Frutto di un progetto risalente al primo decennio del secolo, la costruzione della «Direttissima» Bologna-Firenze è interrotta dal primo conflitto mondiale e dalle difficoltà dell'immediato dopoguerra. Solo alla metà degli anni '20 si ha la ripresa decisiva delle attività e la nuova ferrovia potrà essere ufficialmente inaugurata nella primavera del 1934 da Vittorio Emanuele III.

L'aspetto principale del nuovo collegamento ferroviario risiede nella notevole attenuazione dei dislivelli rispetto al tradizionale percorso transitante per Porretta, Pracchia e Pistoia, e ciò per merito principale della lunga galleria appenninica, all'epoca celebrata come grande opera del regime.

Riferimenti alla rivista del Comune

Ivo Luminasi, Una meravigliosa opera di civiltà. La Direttissima Bologna-Firenze, «il Comune di Bologna», a. XII, n. 8, agosto 1926.

La grande galleria dell'Appennino, «il Comune di Bologna», a. XII, n. 9, settembre 1926.

La Direttissima Bologna-Firenze. La grande galleria dell'Appennino, «il Comune di Bologna», a. XVI, n. 1, gennaio 1929.

La Grande Galleria dell'Appennino. La conferenza dell'Ing. Giuseppe Pini, «il Comune di Bologna», a. XVI, n. 12, dicembre 1929.

L'attività costruttiva dell'anno VIII, «il Comune di Bologna», a. XVII, n. 11, novembre 1930.

Una gigantesca opera di civiltà, «il Comune di Bologna», a. XX, n. 4, aprile 1933.

Giuseppe Gorgerino, Bologna anno XII. Le opere nuove, «il Comune di Bologna», a. XXI, n. 9, settembre 1934.

Una grande opera fascista. La Direttissima Bologna-Firenze, «il Comune di Bologna», a. XXI, n. 4, aprile 1934.

Edilio Ehrenfreund, Porrettana e Direttissima. L’opera dell’Ing. G.L. Protche nelle ferrovie italiane, «il Comune di Bologna», a. XXI, n. 6, giugno 1934.

Bibliografia e riferimenti storiografici

Andrea Giuntini, I giganti della montagna. Storia della ferrovia direttissima Bologna-Firenze 1865-1934, Olschki, Firenze 1984.

ëAspetti dello sviluppo urbanistico di Bologna tra le due guerre mondiali
éElenco delle aree analizzate, relativo al periodo 1925-1939