Via San Vittore

Delibera di riferimento

Delibera Podestarile del 22 Settembre 1934

Localizzazione

Ex frazioni secondo la documentazione del 1936:

Quartiere secondo l'organizzazione attuale (2001):

Descrizione

Descrizione secondo il Prontuario del 1936: «Da Via San Mamolo mette in Via di Barbiano»

Descrizione attuale tratta da Fanti: «Da Via S. Mamolo a Via di Barbiano»

Informazioni tratte dalla Relazione sui lavori relativi alla toponomastica del 1936

La via compare nella tabella «Ufficiali denominazioni confermanti quelle usuali» alla riga 81.

Informazioni aggiuntive tratte dal Prontuario delle ufficiali denominazioni stradali del 1936

Nel prontuario è presente la seguente annotazione: «già Via S. Mamolo»

Informazioni tratte da Fanti, Le vie di Bologna (2000)

«La delibera mantenne il nome in uso, originato dall'esistenza, lungo questa strada, della chiesa e del cenobio di S. Vittore, le cui prime notizie risalgono al sec. XI. La denominazione, però, non è antica, in quanto questa via fu costruita negli anni 1860-1870 dal Genio Militare, in servizio del Campo Trincerato di Bologna; precedentemente a S. Vittore si accedeva seguendo le attuali Vie Castiglione e di Barbiano.» (p.812)

ëAspetti dello sviluppo urbanistico di Bologna tra le due guerre mondiali
éElenco delle vie