Via Egnazia

Delibera di riferimento

Delibera Podestarile del 25 Giugno 1935

Localizzazione

Ex frazione secondo la documentazione del 1936:

Quartiere secondo l'organizzazione attuale (2001):

Descrizione

Descrizione secondo il Prontuario del 1936: «Terza a sinistra da Via Speranza, non ha sfogo»

Descrizione attuale tratta da Fanti: «Da Via Speranza, dopo il n. 24, non ha sfogo»

Informazioni tratte dalla Relazione sui lavori relativi alla toponomastica del 1936

La via compare nella tabella «Ufficiali denominazioni adottate in assenza di qualsiasi denominazione usuale» alla riga 17.

Nella tabella è presente la seguente annotazione: «Nomi ricavati dai ritrovamenti archeologici avvenuti nella zona detta «Pontelungo» e che hanno un particolare interesse perché danno luce sugli abitatori e le regole di vita dell’antica colonia romana di Bononia, che aveva i suoi sepolcri lungo il percorso della via Emilia; sepolcri di cui, per fortunato evento, si sono ritrovati in buon numero gli avanzi che erano stati ammassati a difesa del fiume in un repellente proprio a fianco dell’attuale Pontelungo»

Informazioni tratte da Fanti, Le vie di Bologna (2000)

«Nome gentilizio romano attestato in iscrizioni rinvenute nel Reno [...].» (p.337)

ëAspetti dello sviluppo urbanistico di Bologna tra le due guerre mondiali
éElenco delle vie